Antiche suggestioni a Salvitelle – edizione 2017 Programma

“ANTICHE SUGGESTIONI a SALVITELLE”

Antiche suggestioni a Salvitelle rivive la corsa a piedi nudi dalla Serra San Giacomo e la Lotta Greco – Romana. Edizione 2017.”

Mercoledì 23 agosto 2017

ore 20.00 – Piazzale antistante Palazzo Mucci mostra fotografica “L’occhio e la memoria” a cura di Sebastiano Scelza

Giovedì 24 agosto 2017

ore 21.00 Spettacolo in piazza Madonnina della Banda “Città di Campagna”

Sabato 26 agosto 2017

ore 8.00 escursione naturalistica al Monte Serra San Giacomo
ore 9.30 inizio visite guidate nel centro storico, ai Palazzi Baronali ed alle Chiese
ore 17.00 Piazza Madonnina convegno nel centro storico “Corsa a piedi nudi e lotta greco romana, le origini. Un evento storico: esperti a confronto
ore 19.00 Centro Storico artisti di strada “AMICI DELLA MUSICA di Angri”
ore 20.00 Centro Storico apertura degli stand gastronomici “Alla scoperta delle tipicità locali: Salvitelle con gusto”
ore 21.00 Centro Storico spettacolo musicale in piazza Temponi Centro Storico “Salvitelle in musica” con l’esibizione musicale degli
“THE CAPONI BROTHERS”

Domenica 27 agosto 2017

ore 11.00 Processione in onore di San Sebastiano Martire (Santo Patrono di Salvitelle)
ore 17.00 A Salvitelle rivive la tradizionale “Corsa a piedi nudi dal Monte Serra San Giacomo (evento storico);
ore 18.00 Stand gastronomici
ore 18.00 A Salvitelle rivive la tradizionale “Lotta greco – romana Piazza San Sebastiano Martire” (evento storico)
ore 19.00 Esibizione delle Majorette itineranti con spettacolo in piazza San Sebastiano Martire a cura di “AMICI DELLA MUSICA di Angri”
ore 20.00 Sbandieratori itineranti con spettacolo in piazza San Sebastiano Martire a cura di AMICI DELLA MUSICA di Angri
ore 21.00 – Piazzale antistante scuola elementare “Aldo Moro” visita alla mostra fotografica “L’occhio e la memoria” a cura di Sebastiano Scelza
ore 21.00 Concerto Bandistico a cura della parrocchia

Lunedì 28 agosto 2017

ore 17.00 Convegno Presentazione del Libro illustrato a fumetti sulle origini della corsa a piedi nudi a cura di Paola Desmet – La Fine – Piccola Editoria in “Piazza San Sebastiano

Mercoledì 30 agosto 2017

ore 17.00 Convegno – Dibattito – Presentazione del Libro sulla storia e le origini di Salvitelle
Ore 20.00 Fuoco, magia e giocoleria “AMICI DELLA MUSICA” di Angri” – Musica antica tra sacro e profano
Ore 21.00 Piazza San Sebastiano spettacolo musicale di “CICCIO MEROLA BAND”.

Le origini della manifestazione

“Corsa podistica a piedi nudi dalla Serra San Giacomo e lotta greco romana” si perdono nel tempo. La gara podistica risalirebbe addirittura al 1791, quando ai tempi della dominazione francese la Serra San Giacomo fu campo di esercitazione da parte dei fucilieri francesi da montagna. Si tratta di una tradizione locale che affonda le radici nella notte dei tempi. I pastori del posto, legati alla Monarchia come tanti cittadini del Sud, per beffarsi dei soldati francesi i quali, prima di intraprendere la scalata, si stringevano ben bene gli scarponi, gareggiavano con loro, compiendo un’ascesa e una discesa dal monte. Lo facevano a piedi scalzi tra l’intricata e spinosa vegetazione del monte San Giacomo. Con la restaurazione della Monarchia venne aggiunta, tale singolare corsa, dal momento che i festeggiamenti prima del 1791 prevedevano solo la lotta Greco – Romana che, a sua volta, ha origini antichissime in quanto risale al Pentathlon.
Si tratta di un unico evento storico-culturale che mette insieme due appuntamenti. Tale evento si rievoca ogni anno l’ultima domenica di agosto. Si tratta di un appuntamento particolarmente atteso al quale partecipano concorrenti di ogni età, purché nati o residenti a Salvitelle che, come vuole la tradizione, scendono a piedi nudi per sentieri impervi tra roveti e sterpi. Al termine della corsa, dopo aver baciato per devozione il piede del simulacro del Santo, tutti i partecipanti si lavano i piedi in una tinozza in cui viene versato del buon vino di Salvitelle per disinfettare le ferite.
Al termine della corsa a piedi nudi, dopo aver immerso i piedi nelle tinozze di vino, si disputa il torneo di Lotta Greco–Romana con le stesse regole della corsa, per quanto riguarda i partecipanti.
Di questa singolare attività non si conoscono le precise origini ma è un dato di fatto che si tratta di una rievocazione storica di un’antica tradizione, la lotta tra pastori risalente al Pentathlon dell’antica Grecia.

Progetto cofinaziato dall’ Unione Europea, dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania nell’ambito del POR Campania FESR 2014-2020

Partner
Associazione Musicalmente